Navigazione veloce

I ragazzi del Tosi ricordano il 25 aprile

25 aprile

Il 24 Aprile 2018, presso il Palazzo Comunale di Busto Arsizio, si è celebrata la giornata della Liberazione (25.04.1945) attraverso una serie di performance realizzate dagli studenti di diversi Istituti Superiori della città: Liceo Artistico Paolo Candiani, Scientifico Tosi e Classico Crespi e gli Istituti Tecnici ITE Tosi, IPC Verri e Istituti Paritari Olga Fiorini. Titolo dell’evento “25 aprile: le radici della libertà”. 

25 aprile

Le classi del Liceo Artistico hanno dato il via alla giornata con un flash mob nella corte del Palazzo Comunale aperta ai cittadini, a seguire, nell’aula dedicata ad Angioletto Castiglioni, abbiamo assistito a diverse rappresentazioni in memoria di coloro che hanno sacrificato la loro vita per garantire a tutti noi la libertà. 

Ciò è stato sottolineato anche dal Sindaco Emanuele Antonelli che ha ricordato a noi giovani l’importanza di avere dei principi basilari in una società che deve, attraverso la memoria, ricordare chi si è sacrificato, portando i ragazzi a conoscere i fatti che ci hanno reso oggi ciò che siamo: LIBERI. 

Durante la mattinata i ragazzi hanno rappresentato, attraverso varie forme d’arte, storie significative che hanno caratterizzato questo particolare periodo storico. 

Il Liceo Scientifico Tosi ha inscenato una cronaca ”La voce degli insorti”; l’Istituto Olga Fiorini ha raccontato vicende di donne attraverso dei monologhi: “Tre volte 25 Aprile”;  l’IPC Verri  ha illustrato la testimonianza di Gianpietro Rossi, protagonista della Resistenza cittadina. Il Liceo Artistico Paolo Candiani ha presentato la restaurazione del murale dedicato alla Deportazione della Commissione interna Ercole Comerio. Gli alunni del Liceo Classico Crespi hanno proposto alcune letture di donne della Resistenza e un e-book sulle madri costituenti.  

Hanno concluso la cerimonia, gli studenti del Laboratorio teatrale dell’Istituto E. Tosi con  la drammatizzazione della novella Golia di Beppe Fenoglio a cura della Prof.ssa Loredana Vanzini

La conferenza è stata ripresa e trasmessa in streaming sul sito del comune dove si può accedere all’intero programma dei giorni 24 e 25 Aprile 2018.  

Dopo il saluto finale del sindaco Antonelli, “Bella ciao” intonata da Giulia Cannizzaro

I partecipanti si sono dimostrati affascinati e commossi nel sentire storie così forti di significato ed hanno ammesso di essere onorati di aver preso parte all’iniziativa. 

 

Sonia Hajlaoui e Sharon Salamon 

Foto di Miryea Bertani